Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

INSERIMENTI A CONFRONTO. ACCARDI / ANTICHE PIETRE INSCRITTE

10 Marzo 2024 - 14 Aprile 2024

Palermo, 10 marzo 2024, “Giornata dei beni culturali siciliani”. A Palazzo Belmonte Riso, sede del Museo Regionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Palermo e al Museo Archeologico Regionale “Antonino Salinas” sarà presentata l’iniziativa dal titolo “Inserimenti a confronto. Accardi /Antiche pietre inscritte”. L’ingresso ai Musei sarà gratuito per l’intera giornata.

Attraverso uno scambio temporaneo di materiali appartenenti alle rispettive collezioni, le singole opere prescelte si propongono “fuori contesto”, stimolando una percezione diversa, legata esclusivamente al linguaggio visivo.

L’iniziativa congiunta tra i due istituti è volta alla valorizzazione del patrimonio siciliano attraverso il dialogo tra antico e contemporaneo. Nella Sala Agorà del Salinas sarà esposta Rosso Verde, opera del 1967 di Carla Accardi, “figura di assoluto rilievo nel panorama internazionale”, alla quale sarà dedicata la grande mostra in occasione dei cento anni dalla nascita al Palazzo delle Esposizioni di Roma, 6 marzo – 9 giugno 2024.

Quest’opera è esemplificativa di una sperimentazione sul segno-colore che si affolla nello spazio pittorico scelto per il suo valore fluorescente e luminescente, come a cercare un coinvolgimento percettivo con l’osservatore. La ricerca di una sempre maggiore luminosità e continuità con lo spazio e l’ambiente la porta a utilizzare la plastica trasparente, il sicofoil, come supporto. I colori complementari del rosso e del verde si integrano in una tessitura lucente che si dispone in riquadri sugli strati trasparenti del sicofoil, lungo direttrici determinate dall’apparire del sottostante telaio.

Al Museo di Palazzo Belmonte Riso, fra le opere della stessa Carla Accardi, di Pietro Consagra e di Antonio Sanfilippo, siciliani di origine e protagonisti dell’Astrattismo, sarà esposto invece il frammento di stele con iscrizione funeraria della metà del V sec. a.C., proveniente dalla necropoli di contrada Manicalunga a Selinunte, che riporta alcune lettere incise e sovrapposte, sparse sulla superficie di calcarenite, che ricorda la tomba di un Dionysios selinuntino.

L’epigrafe mostra un singolare andamento irregolare nella sequenza delle lettere, in parte destrorse e in parte alternativamente incise verso sinistra (incisione bustrofedica), che fanno assumere al reperto archeologico un insolito carattere astratto.

Il reperto, in particolare, si confronterà con le opere Diversi grigi, 1954 e Materico su grigio, 1954 di Carla Accardi. Si tratta di due lavori, realizzati dall’artista trapanese ponendo le tele per terra, per concentrare nel gesto l’energia del suo fare pittorico e dare vita a un segno lineare, spontaneo ma controllato. Segni bianchi, grigi e neri si intrecciano, si aggrovigliano, si sovrappongono. Ogni segno pittorico diventa elemento primigenio, morfema di un nuova scrittura visiva, singola individualità che si struttura in relazione agli altri segni. Una nuova grammatica segnica che dà voce all’universo creativo dell’artista, attingendo alla memorie sedimentate. La pittura si fa dinamica, come a manifestare il ritmo pulsante del mondo. Un tuffo all’origine del tutto a confronto con l’antico. L’esposizione nelle due sedi si concluderà domenica 14 aprile 2024.

 

INFO

10 marzo 2024
Ingresso gratuito per l’intera giornata

Museo Regionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Palermo
Palazzo Belmonte Riso
Via Vittorio Emanuele 365 – 90134 Palermo
Tel. 091.587717
https://www.museoartecontemporanea.it

Biglietteria www.coopculture.it

Museo Archeologico Regionale “Antonino Salinas”
Piazza Olivella – 90133 Palermo
Tel. 091 6116805
https://www2.regione.sicilia.it/bbccaa/salinas/index.html

Biglietteria www.coopculture.it

Dettagli

Inizio:
10 Marzo 2024
Fine:
14 Aprile 2024
Categoria Evento:
Tag Evento: